Come si forma la carie

La carie dentale, piu’ diffusa malattia che colpisce i tessuti duri del dente. Si puo’ dire la malattia piu’ comuna di oggi. E’ possibile prevenire la formazione di carie con gli alimenti che fanno bene ai denti e con l’igiena orale coretta. Ci sono diversi segni che ci danno informazione di un cambiamento alla corona del dente. Al dente si apparisce un buco, un punto danneggiato. Per la formazione della carie ci sono diversi aspetti. Nella formazione della carie non sono responsabili solo i batteri ma anche gli alimenti e il tempo. Lo sviluppo della carie dipende dall’attivita dei batteri. L’azione dei batteri nella maggior parte dipende dalla placca batterica.

I batteri presenti nella placca si nutrono prevalentamente di carboidrati che si consumano. Producono diversi prodotti chimici, tra i quali le sostanze acide sono responsabili per lo sviluppo della carie. Quando ci sono troppi, acidi provocano la demineralizzazione dello smalto di un dente. La demineralizzazione e’ un processo durante il quale acidi provocano la perdita dei minerali ossia la parte dura del dente che in questo periodo diventano piu’ deboli e meno resistenti.
Il processo di demineralizzazione avviene normalmente e quotidianamente sulla superficie del dente e da sola non e’ la causa della malattia. La demineralizzazione si succede quando il dente entra in contatto con acidi, sia che vengano in contatto con cibo o bevande dolci (succo di frutta gassoso, aceto) o con un prodotto batterico. Quando acidi entrano in contatto con dente si perde sempre una certa piccola quantità di minerali, ma questa perdita puo’ essere risoltacon i minerali dalla saliva nel processo chiamato remineralizzazione. Pertanto, in condizioni normali, i processi di demineralizzazione e remineralizzazione si alternano sulla superficie di ciascun dente. Se sono in equilibrio, non si daneggianno i denti. Se i batteri della placca producono troppo acido, quindi l’equilibrio è disturbato a favore della demineralizzazione, avviene del danneggiamento di smalto e si forma la carie . Oltre agli acidi che producono i batteri, lo smalto viene anche danneggiato dai grandi quantità di sostanze acide nei cibi e nelle bevande, e si succede l’erosione. La demineralizzazione dello smalto nella fase iniziale si riconosce come un’area limitata sulla superficie del dente che perde traslucidità diventando piu’ opaco a differenza di una superficie dentale sana che è lucida e trasparente.

Nel momento in cui la demineralizzazione dello smalto progredisce, si danneggia la superficie del dente e si forma “un buco carie”. Nel linguaggio parlato, di solito la gente dice “Ho un buco!” sulla superficie del denti, ma secondo i dentisti ci sono molti stadi precedenti di demineralizzazione prima della formazione di un buco sul dente. A volte la carie può essere estesa e sviluppata all’interno dei tessuti dentali duri, mentre un buco sulla superficie potrebbe essere piccolo e all’occhio invisibile. In ogni caso, questi buchi o difetti dello smalto, danno la possibilita’ alla crescita e allo sviluppo di batteri, e non si possono risolvere con un’igiene orale quotidiana. I batteri continuano a moltiplicarsi e gli acidi diventano piu’ forti, e la carie danneggia lo smalto. Quando passa attraverso l’intero dello smalto, raggiunge la dentina (osseo dentale che costruisce la maggior parte del dente e dà forma al nosto dente). La progressione della carie provoca la dentina di diventare meno mineralizzata di smalto e meno resistente all’acido. Nella parte del tessuto duro non e’ possibile remineralizzazione dalla saliva (solo sulla superficie del dente), quindi la perdita del minerale non può compensare questo processo. Con la dentina, i batteri entrano nei canali del dente e le loro tossine stanno causando l’infiammazione del nervo del dente. La persona sente il dolore perche’ la carie e’ arrivata fino alla polpa del dente.

Nel caso quando la polpa dentale usa il proprio meccanismo di difesa per impedire ai batteri di svilupparsi, lo sviluppo e il progresso di batteri potrebbe essere fermato. Si parla di una carie fermata e in teoria non si deve fare trattamento del dente. Piu’ spesso non basta questo meccanismo naturale di difesa e si raccomanda di andare dal dentista di risolvere questa situazione e il difetto con i materiali professionali. La raccomandazione del dentista e’ di andare una volta all’anno per prevenire il rischio dei danni dei denti e con l’igiena orale si diminuiscono anche i rischi di causa delle malattie orali.