Dentifricio con o senza fluoro

Dentifricio è uno dei prodotti più importanti per l’igiene orale. Il suo ruolo principale è rimozione meccanica della placca e cibo in combinazione con lo spazzolino da denti. Tuttavia, il dentifricio ha effetto antisettico ed elimina l’alito cattivo. L’aggiunta di fluoro dentifricio, oggi aiuta a mantenere la sdsalute prevenendo carie dentale. Il fluoro è un elemento naturale che si trova in acqua e cibo. Dal organismo è escreto tramite il urinario e digerente, e la saliva e sudore.

Influenza del fluoro al denti

Il fluoro rafforza i denti accelera rimineralizzazione e prevenisce i batteri che producono acido. Demineralizzazione (perdita minerale) dei denti è causata da batteri che si nutrono con carboidrati nella bocca e producono acidi che dissolvono i cristalli nei denti. Rimineralizzazione causa il ricostruzione dello smalto. In questo processo minerali come fluoro, fosfato e calcio causano il precipitato nello smalto. L’eccessiva perdita di minerali senza ristorazione aumenta il apparenzo di carie.

Fluor ha provocato molto scalpore ed è diventato una questione di disputa per quanto riguarda il suo impatto sulla salute a causa della loro tossicità e potenziale di causare danni ai denti. Nel passato il fluoro viene portato nel corpo endogena (sistemico) attraverso il sistema digestivo (acqua fluoro, latte, sale da cucina, pastiglie, gocce) e sarebbe incorporata nel flusso sanguigno attraverso i denti e impedito la formazione di cavità. È diventato discutibile quanto bene è avvicinare il più fluoro nel corpo (a causa della sua elevata tossicità) e che quantità di fluoro viene incorporato in denti. Alcuni fatti scientifici sugli effetti biologici di fluoro mostrano che fluoruri sono molto pericolosi per la salute umana, provocando cambiamenti nella funzione renale, mucosa gastrica e disturbare alcune funzioni cellulari e ormonali. Una eccessiva quantità di fluoro causa cambiamenti permanenti ai denti che vengono identificati come macchie bianche. Molti studi hanno portato il conclusione che è molto meglio di applicare locale di fluoro (dentifrici, soluzioni concentrate, gel, lacche, alcuni materiali di riempimento, gomma da masticare).

Quando fluoro è aggiunto nei dentifrici, è stato molto criticato dalla ADA (American Dental Associazione), e l’approvazione è stato dato nel 1950. Quindi è stato determinato il limite e la quantità di fluoro che può essere aggiunto a una pasta.

La quantità di fluoro nel dentifricio ad una certa età:

da 6 mesi a due anni – 500 ppm (parti per milione) fluoro (0,5 mg / g)

secondo al sesto anno – 1000 (+) ppm

sei anni e più – 1.450 ppm

Un bambino può iniziare a utilizzare il dentifricio quando sa come sputare, questa è l’età di circa 1,5 anni (quando erurre primo molare latte). Tenendo conto che i bambini generalmente inghiottito parte di dentifricio, la quantità di pasta che i benefici bambino dovrebbe essere fino alle dimensioni di un pisello.

Ad esempio uno dentifricio con fluoro contenente 1 mg / g di fluoro, e 2 grammi sono sufficiente per uccidere un adulto.

L’uso di dentifricio contenente fluoro è considerato il modo più semplice di prevenzione della carie. Essi sono assegnati il maggior credito per una significativa riduzione dell’incidenza della carie dentale nei paesi sviluppati. Alcuni autori chiamano il dentifricio con fluoro una rivoluzione in odontoiatria.

Se si usa correttamente fluoro è innocuo e utile, tuttavia, in grandi dosi può essere dannoso.

Non posso ignorare il fatto che ci sono dentifrici naturali senza fluoro fatti in casa e quasi due volte più costosi.

Quale sarà il dentifricio da utilizzare è la vostra scelta, ma la cosa più importante è quello di scegliere un dentifricio che è regolarmente e correttamente utilizzata.