Odontoiatria ed estetica

Che cos’è l’estetica?

Estetica è definita come la scienza o la teoria del bello in natura ed arte. Secondo Platone e Aristotele caratteristiche oggettive del bello sono armonia, ordine e proporzione, mentre sulla scala soggettiva il bello ѐ ciò che è attraente per sé. L’esperienza della bellezza è individuale – ‘la bellezza è negli occhi di chi guarda’.

Il problema di estetica è particolarmente rivelato in odontoiatria contemporanea. Il viso è l’unica parte del corpo che non è coperto ed ѐ sempre esposto alla valutazione dell’ambiente. Dopotutto, numerosi studi hanno confermato che la maggior parte delle persone sperimenta la bellezza attraverso l’aspetto del viso. Ci sono due fattori più importanti sul viso – gli occhi ed il sorriso.

Perché il sorriso è importante?

Il sorriso è un modo non verbale di esprimere i sentimenti. Un sorriso non influisce solo sull’estetica del viso, ma anche sulla fiducia di una persona. Ha un impatto diretto sulla salute mentale, e spesso sull’integrazione dell’individuo nell’ambiente, e quindi sulla qualità della vita.

Avete notato che le persone con i denti rotti o danneggiati, oppure con i denti mancanti evitano di ridere? E se li ‘sfugge’ il sorriso occasionale, coprono la bocca con le mani mentre ridono. Questa sensazione conduce ad un effetto negativo sulla fiducia, si crea il complesso d’inferiorità, e queste persone cominciano ad isolarsi dal loro ambiente.

Il viso allegro risplende la positività. Con il sorriso mostrate alla gente che siete impegnati, entusiasti ed aperti. Un sorriso sincero è contagioso, quando sorridete ad altri è sicuro che in cambio otterrete un sorriso nuovo.

Pertanto, il bisogno di avere i denti sani e un sorriso bello ѐ abbastanza comprensibile e giustificato, ed ѐ anche il motivo per cui l’odontoiatria estetica ha guadagnato presto un gran numero di sostenitori nel mondo.

IMMAGINE 10.

Il sorriso nuovo del paziente.

Che cos’è l’odontoiatria estetica?

La moda di odontoiatria estetica che una volta era legata agli americani ha bussato anche alla nostra porta. Prima, lo scopo di odontoiatria era di trattare i processi patologici, mentre all’estetica non si dava grande attenzione. L’interesse crescente dei pazienti per le procedure esteticamente accettabili e l’aspirazione per l’aspetto più bello hanno portato allo sviluppo di odontoiatria estetica il cui ruolo è non solo di trattare, ma anche di formare un sorriso perfetto.

L’odontoiatria estetica è in realtà un’arte che aspira a raggiungere l’armonia del sistema masticatorio. L’odontoiatria estetica rappresenta la riabilitazione orale che nello stesso tempo ѐ in grado di incontrare le esigenze estetiche elevate dei pazienti di oggi.

Una delle caratteristiche principali di odontoiatria estetica è un approccio multidisciplinare. L’approccio multidisciplinare per risolvere i problemi dentali sottintende l’utilizzo di conoscenze e competenze dai vari campi di odontoiatria (protesica, ortodonzia, paradontologia, chirurgia orale), per ottenere gli eminenti risultati estetici e funzionali.

Come si crea il sorriso perfetto?

Non esiste un modo universale per ottenere il sorriso perfetto. Pertanto ѐ necessario, durante la creazione del sorriso perfetto, affrontare ogni paziente con l’attenzione particolare ed attendere il paziente nel suo complesso, e non focalizzare la vostra attenzione sulla soluzione di un singolo problema, non tenendo conto dell’impatto del trattamento sull’aspetto completo del viso. Nel realizzare il sorriso perfetto non possono essere trattati solo i denti, ma anche le gengive e le labbra.

Prima, il sorriso perfetto (cosiddetto Hollywood smile), era sinonimo dei denti bianchissimi e morfologicamente aberranti. Oggi si creano dei sorrisi che con la buona funzione incontrano anche dei parametri estetici, ma mantenendo l’aspetto naturale.

La professione odontoiatrica ha definito il modo in cui creare il sorriso perfetto, tenendo presenti i parametri estetici generalmente accettati. I parametri estetici sono divisi in quelli che riguardano le gengive, i denti e le labbra (cioè parametri rossi, bianchi e neri della bellezza del sorriso).

  • L’estetica rossa si riferisce ai tessuti molli del cavo orale (la quantità di rosso in bocca quando si sorride). L’eccesso di rosso in un sorriso può indicare un problema, come anche le gengive malate.
  • L’estetica bianca si riferisce ai denti (forma, posizione, dimensione e colore dei denti). Gli incisivi centrali devono essere grandi, luminosi e simmetrici, quelli laterali un po’ più scuri e non necessariamente simmetrici. I canini sono più scuri degli incisivi laterali, ma più simmetrici.
  • L’estetica nera si riferisce allo sfondo della bocca che è più scuro, e quindi sottintende i bordi dei denti. Parliamo di una curva che collega i denti superiori e che dovrebbe seguire la curva del labbro inferiore.

Se la linea è piatta o invertita parliamo del sorriso negativo. Le persone che hanno un sorriso negativo sono osservate come meno attraenti e hanno più difficoltà nei primi contatti con gli altri. Le persone con il ‘sorriso positivo’ sembrano più carine e accessibili ed entrano in contatti più facilmente.

Prima di iniziare la terapia, vengono analizzate nel dettaglio le deviazioni dai parametri estetici, che dopo vengono regolate e prese in considerazione durante il corso dell’impostazione del trattamento. Infine, è importante trovare un equilibrio tra i desideri del paziente e la scelta professionale.

Solo la combinazione giusta di tutti questi elementi, insieme alla competenza elevata e attrezzatura abbinante, rende possibile gli ottimi risultati estetici.

Tutti i moderni conseguimenti della pratica odontoiatrica nel campo dell’estetica sono adesso disponibili anche a voi nel policlinico odontoiatrico Arena (dentista in croazia). I difetti del vostro sorriso che vi hanno disturbato da anni e cui avete cercato di accettare dando la colpa per tutto a Madre Natura, diventano un ricordo del passato con l’intervento di esperti del nostro team.